Gli inconvenienti che possono sorgere durante un trasloco di un appartamento o di una casa sono potenzialmente infiniti. Il trasloco è un’operazione decisamente complessa se si considerano i vari passaggi da fare, dal sopralluogo e valutazione dei costi, la scelta della giusta ditta di traslochi, per poi andare nel vivo dell’azione dove i problemi e gli errori sono visibili a occhio nudo. 

Pensate per esempio a un errata valutazione di un mobile durante il sopralluogo e alla successiva richiesta di una scala montacarichi per far scendere il mobile, o addirittura pensate per esempio al lavoro di smontaggio e rimontaggio di una cucina, sono solo alcune delle casistiche e delle situazioni dove i problemi e gli errori (a volte irreversibili che possono sorgere durante un trasloco).

In questo articolo vogliamo elencare 5 dei punti fondamentali da non sottovalutare per evitare gli errori più invadenti e noiosi.

Come dice il proverbio chi ben comincia è a metà dell’opera…

La scelta della ditta di traslochi

Scegliere una ditta di traslochi può rivelarsi un operazione lunga e che merita tutte le attenzioni del caso. La professionalità è un requisito fondamentale se tenete alla vostra casa e a tutto ciò che vorrete trasportare dentro. Potete iniziare a richiedere vari preventivi online sfruttando la prima pagina di Google utilizzando parole chiavi come preventivo traslochi, preventivo traslochi roma, traslochi roma o altri sinonimi. Assicuratevi che la ditta offra un servizio adatto a voi, e che tutto abbia inizio con un sopralluogo, se così non è avete già qualche campanello di allarme.

Controllate le recensioni e la storia della ditta di traslochi a cui vi volete affidare, controllate il parere e la soddisfazione dei precedenti clienti, verificate anche che non si tratti di commenti falsi, valutate anche l’anzianità dell’azienda. Un azienda con esperienza è sempre una garanzia, quindi cercate anche commenti e recensioni sulla ditta che risalgono almeno a 5 anni di distanza.

Valutate eventuali permessi e certificazioni che ogni ditta di traslochi deve necessariamente avere per lavorare secondo le norme vigenti in Italia.

  •  l’iscrizione all’albo degli autotrasportatori, valido in tutto il territorio italiano;
  •  la registrazione presso la Camera di Commercio provinciale;
  • la partita IVA.

Altre certificazioni aggiuntive che la ditta di traslochi può avere sono:

  • l’iscrizione all’ A.I.T.I. (Associazione Imprese Traslocatori Italiani);
  • certificazioni internazionali che valutano la qualità e l’eticità del lavoro (ISO 9000 e 8000).

Curare bene tutte le fasi e fare una bella lista

Prenditi il tempo necessario e lavora di anticipo preparando una lista delle cose da fare Prima durante e dopo il trasloco. Solo così potrai avere tutto sotto controllo ed essere sicuro che il trasloco sia andato bene senza smarrire eventuali oggetti o dimenticare pratiche importanti come eventuali allacci di luce e gas o disdette.

Non sottovalutare cantine archivi e soppalchi

Mai commettere questo errore. Nei luoghi meno trafficati della tua proprietà si nascondono le sfide più impegnative. Come quelle vecchie cassapanche piene di oggetti inutili ma che non sai se buttare o meno, o magari il pianoforte della nonna. Ci sono delle attività che non devono mai essere messe in secondo piano: quando organizzi il tuo trasloco ricorda sempre di valutare l’importanza di questi ambienti.

Valutare bene spazi della nuova casa e eventuali mobili da smaltire

In fase di trasloco vuoi risparmiare tempo. Ed evitare operazioni inutili quindi non vuoi togliere ogni pezzo dall’armadio degli abiti. Preferisci trasportarlo quasi intero ma hai la brutta sorpresa: non passa dalla porta. Pensi di poter fare le manovre e poi devi constatare l’esatto contrario: i problemi di un trasloco possono essere difficili da risolvere quando ti trovi con un mobile incastrato tra le porte.

Prepararsi per il giorno seguente al trasloco

Qualche giorno prima del trasloco, è bene munirsi di una scatola o di un contenitore in cui raccogliere tutto ciò che può essere utile ed indispensabile nei primi giorni post trasloco, ad esempio medicinali, tutto quello di cui avete bisogno per la vostra igiene personale e di quella della vostra famiglia, asciugamani, sapone, piatti, bicchieri di plastica, indumenti e lenzuola pulite, cuscini puliti per un riposo e una prima notte dentro la nuova casa tranquilla.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Apri chat
1
Ciao posso aiutarti con il tuo trasloco ?